Di Nuovo Pioggia

 

Ho voglia di scrivere. Tanta, tanta voglia di scrivere per dimenticare tutto quello che non è la scrittura e l’amore per essa.

Un disastro: piango un minuto sì e uno no.

Sono triste per Verde Acqua, sono preoccupata, sono offesa e sono allibita e poi sono triste di nuovo perché non so nemmeno quando e se lo vedrò ancora.

Quindi ho voglia di scrivere.

Mi sono fatta una fantastica frittatina con cipolla e formaggio, quelle che faceva la nonna, usando il meraviglioso burro scozzese e un paio di uova che alla fine erano buonissime…ma ho pianto per via delle cipolle e poi non riuscivo più a smettere, e ogni volta che tiravo su col naso mi veniva da piangere di nuovo…e il pensiero che stasera avrei mangiato di nuovo del cibo cucinato da G mi ha fatto piangere di nuovo, specie dopo che ieri l’uomo in questione mi ha guardato -l’uomo in questione è scozzese, piuttosto muscoloso e simpaticissimo quando beve- e mi ha chiesto quando vado via, perché bisognava organizzare un Natale di prova finché sei qui.

piange di nuovo

Mi sembra di essere quelle donne incinte dei film, quelle che piangono per un nonnulla e non ce la possono fare. Io so che ce la posso fare, assolutamente, il fatto è che ogni emozione mi porta sull’orlo delle lacrime.

Sono finalmente arrivati i miei libri, oggi, dopo una vita che li aspettavo. Sono i libri che avevo lasciato a Reigate, con la mia prima famiglia, quelli che non sono stata in grado di recuperare per mesi e che finalmente ho convinto un contatto di laggiù a mandarmi. Alla fine non erano quelli che mi aspettavo –si vede che quelli, nel frattempo, li avevo già riportati a casa– ma ho la trilogia di Moirin, l’ultimo libro di Scott Lynch –adorabile personcina che ho anche avuto la fortuna di incontrare di persona– che non avevo ancora mai letto e una valanga di libri di Terry Pratchett che ho recuperato da vari charity shop qui e là.

Sono arrivati, io ho ringraziato la postina, ho preso in mano la scatola –finalmente qualcosa per te eh? Ti riconosco dal cognome lunghissimo! Perché faccio sempre la battuta con lei che per me non arriva mai niente– e sono scoppiata di nuovo a piangere.

Adesso sono nel bel mezzo della ricerca regali per i miei host parents, con mezze idee su quello che posso fare e tanta voglia di teletrasportarmi a Oxford e dimenticare tutto.

Come se Oxford non fosse per antonomasia il luogo di Verde Acqua.

piange di nuovo

Non scherzo: dovevo guardare qualcosa su google maps e vedere le vie di Oxford mi ha commossa di nuovo.

Sono una merdina.

L’unica cosa positiva della faccenda è questo umore lagnoso e tristissimo potrebbe essere ottimo per scrivere. Se domani Verde Acqua non mi evocherà –e una parte di me vorrebbe non rispondere neanche alla chiamata, ma è una parte piccola piccola e lagnosa- -non sei mica un demone, in fin dei conti, no?– potrei addirittura passare il weekend chiusa in casa, con qualcosa di dolce accanto –e tanti saluti ai miei sforzi di questa settimana di mangiare più frutta e meno menate– e delle canzoni nuove su cui intessere la storia dell’Universo.

Perché la cosa più probabile, a questo punto, è che io mi innamori di nuovo dell’Universo.

Annunci

Un pensiero su “Di Nuovo Pioggia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...