I Like Yorkshire Pudding

per chi non lo sapesse gli Yorkshire Pudding sono questi

L’ho deciso oggi perché G ce li ha appena serviti come dessert, appena usciti dal forno con una pallina di gelato dentro. Fidatevi, erano buoni anche senza la pallina.

Una parte di me voleva intitolare questo post Dov’è Natale ma poi mi veniva inevitabilmente in mente la canzone –come se già non avessi problemi con la mia radio interna– e la cosa in sé mi sembrava un po’ troppo triste.

Comunque.

Oggi, mentre andavo a recuperare J e la sua bicicletta, sono passata davanti alla finestra di una casa, tutta illuminata con una sagoma di lucine a forma di albero di Natale. E’ stato un momento strano, come se mi fosse servita quella sagoma per rendermi conto che Natale sta davvero arrivando.

Forse perché quest’anno più che Natale aspetto il mio ritorno a casa, e il mio conto alla rovescia invece di segnare -15 segna -11.

Amo l’atmosfera natalizia ma non è veramente Natale senza la mamma.

E devo ammettere che anche l’atmosfera, lontano dalla mia amata città, non ha lo stesso sapore. Il buio che ti assale sul prestino, le luci della città, il fiato che si condensa, il freddo che ti morde il naso…

…tra una cosa e l’altra qui non ho nessuna di queste cose, sia perché il nostro inverno è stato piuttosto mite finora –la minima è stata 5 ma in generale si è mantenuto sui 12– sia perché siamo piuttosto distanti dalla città e grandi luci qui non ce ne sono. Domenica devo andare a Oxford per gli ultimi regali e gli ultimi souvenir e anche se non ho in programma di fermarmi fino a tardi sono curiosa di assaporarne la versione natalizia.

E ora, momento serietà.

Siete quasi 180, lo sapete? Un sacco di persone che leggono il mio blog, che lasciano un mi piace e poi spariscono.

Vorrei dirvi grazie, a tutti voi: è bello pensare che qualcuno trova interessante quello che dico, anche quando si tratta di riflessioni personali o semplici resoconti delle giornate assurde che ho. Questo blog è a volte un esercizio di scrittura a volte una sorta di sfogo ma è sempre qualcosa di personale ed è carino che ci siano persone che lo apprezzano.

Qualche volta però mi ritrovo a pensare che siete molto silenziosi, che mi piacerebbe sentire la vostra voce, che mi piacerebbe che tra di noi ci fosse un dialogo o potervi, in qualche modo, fare qualche regalo, qualche volta.

L’anno scorso, in occasione del Natale, ho fatto un Giveaway Letterario: ho messo cinque libri in palio e ho estratto un numero fortunato. Quest’anno sarebbe un po’ tardi per organizzarlo, ma facciamo un esperimento…a chi piacerebbe partecipare ad una lotteria o qualcosa di simile? Mettete mi piace e vediamo che succede…

Annunci

Un pensiero su “I Like Yorkshire Pudding

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...