Dicono Scrivi

Dicono scrivi, quando non sai dove sbagli.

Quello Senza Nome e io dovevamo vederci, domenica. E’ stata una sua idea e io pensavo bene, vediamo dove porta questa cosa.

Non ci siamo visti. Quello Senza Nome è stato chiamato per un’emergenza al suo college e quindi non è venuto.

Si è scusato, mi ha detto volevo chiamarti ma non ho il tuo numero inglese, solo quello italiano. Gliel’ho dato, non si sa mai.

Ed è sparito.

Quello Senza Nome è il ragazzo di cui sono –guardiamo in faccia la realtà– tristemente innamorata.

Vedo i suoi lineamenti nei clienti da Starbucks e mi fermo a sorridere.

Passo per caso nei posti dove siamo stati insieme e mi si scalda il cuore.

Sento o vedo o provo qualcosa di interessante e desidero condividerlo con lui.

Purtroppo QSN è lo stesso ragazzo che, quest’estate, mi ha mollato per messaggio mentre ero in Italia, senza troppe spiegazioni.

sento già i mormorii delle ultime file, le persone che dopo un’offesa simile dimenticherebbero perfino il nome che non ha e fine-

Di fronte al mio dobbiamo parlare del mese scorso ha detto certo, quando? Sono stato un testa di cazzo.

Sei punti a suo favore.

Ci siamo incontrati, abbiamo parlato dei nostri errori, abbiamo passato un piacevole pomeriggio a ridere e scherzare e condividere esperienze e pensieri. Mi ha salutato con un ora ti senti meglio? al quale ho risposto con Mi ha fatto piacere vederti, rifacciamolo qualche volta.

Mi aspettavo che sparisse, dato che avevamo avuto la nostra bella dose di drama, invece no: ci siamo visti altre due volte ed entrambe le volte perché l’aveva proposto lui.

momento in cui mi sembra inutile proseguire con il post, ma dicono scrivi, quindi continuerò

L’ultima volta che l’ho visto, prima di prendere un autobus che ha aspettato con me anche se moriva di freddo, mi ha stretta a sé prima che mi allontanassi, baciandomi la guancia in modo molto poco amicale.

io sono sempre quella che sta cercando di andarci con i piedi di piombo

QSN si è lamentato del suo lavoro, due settimane fa, e io gli ho detto voglio sentir parlare del tuo lavoro, la prossima volta.

E’ rimasto stupito ma poi ha detto allora dobbiamo trovarci. Troviamoci domenica.

E poi è sparito.

 

Immaginatemi, metaforicamente, scendere dal palco su cui sono salita per raccontarvi questa cosa –che cos’è il post se non un palco?– e sedermi sugli scalini. Non mi piace overanalizzare le cose, ma cosa può fare una ragazza, davanti a qualcuno che le piace che agisce in modo completamente incomprensibile?

Ora, qui, ai piedi del palco, con una piuma d’oca in mano e una lettera d’amore che sicuramente non spedirò…ditemi.

La decisione al momento è aspettare che si faccia vivo lui, e poi faccia a faccia dirglielo: mi piaci.

Mi piaci non significa voglio incatenarti tutta la vita, mi piaci significa voglio viaggiare un po’ con te.

 

Aiuto.

Annunci

4 pensieri su “Dicono Scrivi

  1. Ciao! Non conosco la storia (è il tuo primo post che leggo) ma il QSN mi sembra tanto una testa di cazzo e basta. Capisco il tuo struggimento (ci sono passata anche io) e non so nemmeno cosa consigliarti visto che si, dovresti mandarlo a quel paese, ma allo stesso tempo non appena si farà risentire vorrai parlargli e dirgli cosa provi…Credo che l’unica cosa da fare sia chiedersi se ne vale la pena perchè, se nemmeno tu ne sei sicura, dovresti lasciarlo perdere!^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...