Problemi di filo

Mentre non c’eravate mi sono appassionata al lavoro a maglia.

Come per tantissimi altri hobby il bello non è creare qualcosa ma accumulare materiale. È tremendo.

Si va dalle lane incredibili –ne ho una collezione a fettuccia, graziosissime, che lavorate in un certo modo danno un effetto creatura marina, in più hanno i brillantini quindi sono anche più accattivanti– ad una serie di sfumature di verde, che è sempre il mio colore preferito, in materiali e dimensioni diverse –compreso un orrido acrilico cinese che mi chiedo ancora cosa l’ho comprato a fare… ero giovane e sciocca– per finire con una bobina industriale di verde vagamente peloso che ho ereditato dal laboratorio di un’associazione della mia città.

E poi c’è l’acquisto del secolo.

Cinquanta grammi di acrilico lucido dai colori pastello, un delicato verdino che sfuma in un delicato azzurro e poi un delicato arancione ecc ecc ecc fino ad un simpatico lilla… un filato morbidissimo di cui sono riuscita a comprare solo due gomitoli e per i quali vorrei grandi cose…

…ma cosa cavolo sferruzzi all’inizio della primavera con un filato del genere?

In mezzo ai CV da mandare, tra gli appunti delle cose da fare per il viaggio di aprile –tralasciando l’improvvisa realizzazione che arriverò a Oxford proprio il giorno del compleanno di Reyn ma lasciamo stare- e i progetti per il futuro… questa lanicchia chiama, fissandomi con i suoi occhietti lucidi, chiedendo di essere lavorata.

Qualcuno ha qualche idea?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...